WhatsApp
adv

La nuova truffa che sta colpendo gli utenti di WhatsApp riguarda il loro credito residuo. Di seguito i dettagli

Secondo gli ultimi dati, attualmente WhatsApp è l’applicazione di messaggistica istantanea maggiormente utilizzata dagli utenti. Status raggiunto grazie all’insieme di caratteristiche e funzioni che sono state raccolte nel corso del tempo e messe a disposizione di tutti. È in questo modo che WhatsApp è diventata l’applicazione più gettonata di messaggistica istantanea. Basti pensare che tutti, ameno una volta nella nostra vita, abbiamo utilizzato WhatsApp, perfino le persone più anziane e meno esperte di tecnologia.

WhatsApp ed il pericolo truffe

Purtroppo, però, è molto frequente che WhatsApp diventi teatro di truffe, molto ben orchestrate, ai danni dei consumatori, i quali, spesso, si trovano a dover affrontare problemi anche molto gravi. Esse, soprattutto quelle meglio organizzate, si susseguono in tempi molto stretti; infatti, una delle maggiori risale a soli pochi mesi fa e ad oggi ci troviamo a doverne affrontare un’altra ancora.

La nuova truffa su WhatsApp

Questa volta, l’obiettivo a cui puntano i truffatori è il credito residuo dei consumatori. La truffa è organizzata in questo modo: su WhatsApp viene ricevuto un messaggio che fa riferimento ad una ricarica telefonica ricevuta di 5 euro, che può essere acquisita solamente cliccando il link riportato nel messaggio di testo. Nella pagina web indicata bisognerà inserire alcune informazioni, tra cui i dati personali e il proprio numero di cellulare. Attraverso queste verrà addebitato al numero indicato un abbonamento senza aver richiesto l’attivazione di nessun servizio.

Attenzione ai messaggi su WhatsApp

Sebbene la maggior parte degli utenti di WhatsApp sia ormai abituata a questi trucchi e quindi assuma comportamenti responsabili, vi sono altri che, invece, tendono a credere a questa tipologia di messaggi. Il nostro invito è quello di fare sempre la massima attenzione quando inserite i vostri dati sensibili su indirizzi web sconosciuti e di essere sempre aggiornati sulle ultime truffe in modo da poterle evitare.