Ancora Guai in casa Microsoft per Windows 10
adv

Connessione Desktop Remoto di Windows Microsoft

Durante la pandemia, la parola d’ordine per la maggior parte dei lavoratori è stata smart working. Pertanto, il controllo del PC da remoto è stato e sarà uno strumento molto utile. Microsoft, già da tempo, aveva integrato in Windows 10 una funzione non nota a tutti: lo strumento di Connessione Desktop Remoto. Attraverso la configurazione del PC, è possibile accedere al Desktop del PC dell’ufficio anche da lontano.

Connessione Desktop Remoto di Windows

Il programma Connessione Desktop Remoto di Microsoft è presente in tutte le versioni di Windows, oltre ad essere disponibile anche per altri sistemi operativi, come macOS, iOS, iPadOS e Android. La versione completa è presente solo in Windows Pro, mentre per la versione Home, ne è disponibile una che permette di collegare solo i dispositivi di una rete locale configurata, ma non di ricevere assistenza da remoto. 

Come configurare il PC

Per poter utilizzare questa funzione, bisogna configurare il PC da controllare per la connessione remota. Per farlo, bisogna andare su “Esplora risorse” di Windows e cliccare sul tasto destro del mouse, selezionando la voce “Questo PC”. Comparirà un menù a tendina dove comparirà la scritta “Proprietà”. A questo punto, si aprirà una finestra in cui sono contenute tutte le informazioni relative al sistema che state utilizzando. A sinistra, apparirà la voce “Impostazioni di connessione remota”, cliccandoci sopra, si aprirà una nuova finestra e spuntare la casella “Consenti controllo del computer da postazioni remote”. Una inserite queste impostazioni, bisogna cliccare sul pulsante “Avanzate” e controllare che ci sia una spunta alla voce “Consenti il controllo del computer da postazioni remote”, altrimenti spuntate anche questa voce e premete “Ok” per rendere definitive le modifiche apportate.

A differenza della versione Home, in quella Pro di Windows, ci sarà un’ulteriore voce nella finestra di “Proprietà del sistema” che permette di scegliere se consentire o meno connessioni remote al computer. Il consiglio è di spuntare la casella “Consenti connessioni solo dai computer che eseguono Desktop remoto con Autenticazione a livello di rete”.

A questo punto, bisogna configurare il PC su cui vuoi accedere da remoto in modo che abbia un IP pubblico, in questo modo,  chi deve fare assistenza possa connettersi da internet. Per farlo, serve un servizio dedicato ( per esempio TightVNC o No-IP), che ti permettono di creare gratuitamente un account per il PC che vuoi controllare. In questo modo è possibile abilitare il PC alla connessione da remoto e renderlo riconoscibile nella rete internet.

Abilitare la Connessione Desktop da Remoto

Una volta che il PC da controllare è stato configurato, sarà possibile utilizzare Connessione Desktop Remoto di Windows 10. Per aprire il programma, basterà cliccare “Accessori Windows” nel menù di Start, e selezionare “Connessione Desktop Remoto”. Si aprirà una finestra in cui inserire il nome utente scelto per il PC e l’IP pubblico. A questo punto, premendo sul tasto “Connetti”, sarà possibile accedere al computer desiderato. Il programma consente di visualizzare il desktop da remoto, configurare le impostazioni audio del PC o i dispositivi connessi.

Avatar
Nata a Napoli nel 1993, Federica Amodio è laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Genetiche presso il centro di ricerche genetiche BIOGEM 110 con lode. La sua tesi di laurea, verte sui meccanismi di regolazione del gene Zscan4 da parte dell’acido retinoico nelle cellule staminali embrionali murine. L’espressione di questi geni regolano le prime fasi per lo sviluppo degli embrioni. Per lungo tempo ha collaborato con il centro per una pubblicazione scientifica inerente al suo progetto di tesi.