adv

Il noto attore e regista Hollywoodiano ha richiesto un risarcimento di 68 milioni di dollari ad Amazon, per la mancata distribuzione del suo ultimo film “A Rainy Day in New York”

Woody Allen è un noto regista, attore, scrittore, comico, sceneggiatore e commediografo statunitense, soprattutto è tra i più grandi umoristi dell’epoca contemporanea grazie al suo stile raffinato, ma sempre sagace.

Negli ultimi tempi, pare che l’attore stia avendo dei problemi con Amazon Studios, infatti contro il Big dell’e-commerce è stata avviata un’azione legale con annessa richiesta di risarcimento.

Woody Allen Vs Amazon: scopriamo cosa è successo…

Il risarcimento richiesto dal regista ammonta alla “modica” cifra di 68 milioni di dollari, con l’accusa ad Amazon di non aver voluto distribuire il suo ultimo film con Selena Gomez e Timothee Chalamet.

In realtà, pare che l’impero di Jeff Bezos si sia rifiutato di distribuire la pellicola “A Rainy Day in New York” a causa dell’enorme scandalo che ha coinvolto tutta Hollywood sulla questione delle molestie sessuali, di cui lo stesso Allen fu accusato e assolto negli anni ’90.

Come si evince nell’azione legale deposita al Southern District di New York, Allen accusa Amazon di essersi tirata indietro dall’accordo stabilito immotivatamente e senza fornire spiegazioni, ma solo scuse.

Jeff Bezos

Il regista si difende affermando che le accuse di molestie, che sarebbero il movente della scissione del rapporto, risalgono a 25 anni prima e non rappresentano una base solida per poter mettere fine al contratto.

Woody Allen e l’accusa di molestie 

Lo scandalo che ha coinvolto Allen nel 1990 è stato riportato alla luce dalla stessa figlia adottiva  Dylan Farrow, diretta interessata della vicenda, grazie all’ashtag del movimento femminista #MeToo.

La Farrow è dal 2014 che punta il dito contro il patrigno, criticando chiunque abbia lavorato con lui in passato e spingendo molti attori e attrici a scusarsi per aver recitato nei suoi film.

Secondo quanto riportato da Allen, i rapporti lavorativi con  Amazon avevano iniziato ad incrinarsi già nel 2017, da quando Roy Price (presidente degli Amazon Studios) dovette licenziarsi a causa delle accuse di molestie.

#Metoo

A causa di tali questioni, alcuni manager degli Amazon Studios contattarono il regista per spostare l’uscita del film al 2019, ma nel giugno scorso ad Allen fu comunicato tramite email la notifica di cessazione del contratto, senza alcuna motivazione legale o fattuale.

Il legale di Woody Allen, John Quinn, ha dichiarato che Amazon non ha assunto un comportamento corretto per comunicare l’accaduto, il che ha lasciato il regista premio Oscar in una sorta di limbo e alla ricerca di un nuovo distributore per i suoi film.

Woody Allen: qualche curiosità su “A Rainy Day in New York”

A Rainy Day in New York è una commedia romantica diretta e scritta da Woody Allen, che narra di una giovane coppia che sceglie di trascorrere un romantico weekend a New York.

Selena Gomez

La commedia era già pronta nel 2017, grazie alle doti del noto regista di scrivere e produrre i film velocemente e con grande maestria. Merita molto anche il cast scelto da Allen, infatti non mancheranno i volti noti di: Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law, Diego Luna e Liev Schreiber.

Avatar
Sarnataro Carla, nata a Villaricca il 21 giugno del 1993, ha conseguito il diploma nel 2012 presso il Liceo scientifico A.M. De Carlo a Giugliano, mentre la Laurea Triennale in Scienze e Tecniche psicologiche nel 2015. A luglio 2018 ha conseguito la Laurea Magistrale con lode in Psicologia Clinica e di Comunità presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. La scrittura è una passione recondita che pian piano sta fiorendo attraverso diversi sbocchi; la lettura l’accompagna sin da piccola insieme ad altre passioni artistiche come la pittura e il disegno.