Xiaomi Mi Band 5 in arrivo con numerose nuove funzionalità
adv

Tra le nuove funzioni del Mi Band 5 ci sarà anche il sistema PAI per il monitoraggio della salute

Da qualche anno, la Xiaomi non si occupa più esclusivamente della produzione di smartphone. Infatti, il colosso cinese ha dimostrato di essere in grado di costruire un po’ di tutto. Tra i prodotti di punta ci sono gli activity tracker, cellulari, casse wireless, auricolari e tanto altro. Ora Xiaomi sembra essere pronta a lanciare il Mi Band 5, il nuovo smart band che dovrebbe arrivare in Italia entro l’estate. Si tratta di un dispositivo atteso e dal prezzo molto vantaggioso!

Mi Band 5

Diverse sono le indiscrezioni sul Mi Band 5 che la casa cinese ha fatto filtrare in questi giorni, infatti, la Xiaomi sta preparando diverse novità, a partire dal display, che ha caratteristiche innovative, fino all’activity tracker. Probabilmente, il design dello smart band dovrebbe restare uguale, ma con un display a colori che copre l’intera superficie del dispositivo. Questo cambiamento renderà il Mi Band sempre più simile a uno smartwatch. L’altra grande novità riguarda l’integrazione del sistema PAI, già presente sugli smartwatch Amazfit, che consente di tenere sotto controllo il proprio stato di salute.

Il design

Il design del Mi Band 5 dovrebbe restare identico a quello dei modelli precedenti, in modo da essere compatibile con i vecchi cinturini, ma a cambiare sarà lo schermo. Da una presunta immagine del Mi Band 5 apparsa su Twitter, si nota che lo schermo coprirà tutto lo spazio disponibile e non solo la parte centrale. Questo permette agli utenti di tenere sotto controllo un numero più elevato di parametri, compreso il battito del cuore. Ciò non era possibile con i modelli precedenti, in quanto riempivano solo lo spazio centrale del display.

La funzione PAI

Tra le caratteristiche principali vi è la funzione PAI anche sul Mi Band 5 dell’azienda cinese. PAI è l’acronimo di Personal Activity Intelligence ed è un sistema che analizza diversi parametri vitali e suggerisce all’utente se deve fare attività fisica. In soldoni, se il valore PAI è inferiore ad un certo parametro sarà il momento di alzarsi e cominciare a fare attività fisica. Questa funzione è stata introdotta sugli smartwatch Amazfit lo scorso anno e ora, a quanto pare, verrà introdotta per la prima volta su uno smartband di Xiaomi. Chi usufruisce di questa funzione può tenere sempre sotto controllo il proprio PAI. In questo modo, ci potrebbero essere meno possibilità di incorrere in gravi problemi di salute, come ipertensione e diabete di tipo 2. Chiaramente questa feature non diagnostica alcun tipo di rischio cardiaco ma si propone esclusivamente come supporto al controllo della salute.

Quando dovrebbe uscire?

La presentazione dello Xiaomi Mi Band 5 è attesa in Cina per il mese di giugno (anche se per il momento non c’è una data certa). Per l’uscita sul mercato in Europa, invece, bisognerà aspettare ancora qualche mese in più, forse verso la fine dell’estate. Il prezzo si aggirerà intorno ai 179 yuan, al cambio attuale 23 €. A dirla tutta, un prezzo del genere ci sembra assurdamente basso considerando NFC globale e display OLED da 1.2″. Attualmente l’ultima uscita di casa Xiaomi si trova a questo prezzo e quindi, con un pò di fortuna,ci aspettiamo che il costo finale sia come minimo di un 30% maggiore.