Youtube, arrivano finalmente i video verticali anche sul PC
adv

Youtube elimina le barre laterali e permette anche sul PC la visualizzazione dei video verticali. Ma non sempre funziona bene

Youtube abbandona definitivamente la crociata in difesa del 16:9 e accoglie i video registrati in verticale o in formato 4:3 anche su PC fissi e portatili. È l’ultima novità introdotta dalla piattaforma di video-sharing e segue di qualche mese gli analoghi cambiamenti introdotti sulla versione dedicata a smartphone e tablet.

Youtube viene incontro alle tendenze social

Con questa innovazione Youtube intende venire incontro alle tendenze più diffuse sui social, Facebook e Instagram in particolare, dove impazzano le clip quadrate o registrate in verticale, oltre a quelle in formati diversi come il 4:3 (Qui le ultime novità video su Instagram). Da oggi anche questi video possono essere visualizzati a schermo intero, laddove possibile. Scompaiono le barre laterali nere, sostituite da uno sfondo bianco nel caso in cui la risoluzione del video non dovesse permettere il full-screen. La modifica riguarda anche tutti i video già caricati in passato e comporta alcune novità nella presentazione grafica del contenuto da visualizzare. Descrizione del video, filmati correlati e commenti cambiano difatti posizione, con l’obiettivo di rendere l’interfaccia il più possibile razionale e intuitiva.

Youtube arrivano finalmente i video verticali anche sul PC

La novità di Youtube non piace a tutti

Non sono mancate, in ogni caso, le prime critiche verso le novità introdotte da Youtube. La prima riguarda l’adattamento dei video, che avviene in automatico. Sembra infatti che alcuni contenuti perdano notevolmente in risoluzione e qualità con la nuova modalità di visualizzazione. In alcuni casi, addirittura, i filmati sono risultati ulteriormente ridotti nelle dimensioni e diversi video verticali tagliati in alcuni punti. Numerosi utenti hanno pertanto chiesto che venga lasciata anche la possibilità di utilizzare la vecchia modalità di visualizzazione dei video, rendendo la nuova interfaccia di Youtube una scelta opzionale.

Si tratta, con ogni probabilità, di problemi temporanei, legati ad una fase iniziale che potremmo definire di “testing” e che ci aspettiamo vengano risolti nei prossimi giorni con gli adattamenti del caso.